Standard Celeration Chart

Noi misuriamo. Non valutiamo gli studenti, ma misuriamo le loro prestazioni, per portarli ai traguardi della fluenza. Raccogliamo, quindi molti dati e questi devono essere resi fruibili per l'analisi dei programmi e dei progressi ed apportare le necessarie modifiche.

Noi utilizziamo un grafico standard chiamato Standard Celeration Chart (essendo "standard" anche il nome rimane nell'originale inglese).

Perchè usare un grafico "standard"?

 Il motivo principale per cui utilizziamo un grafico standard è risparmiare tempo. Alla fine degli anni '60, quando Ogden Lindsley (uno studente di B.F. Skinner) iniziò ad aiutare gli insegnanti a monitorare i progressi dei loro studenti in modo che potessero prendere decisioni educative che fossero tempestive e precise, scoprì che valutare e comunicare le informazioni sui progressi poteva essere un'attività che richiedeva molto tempo, perchè ognuno aveva il suo modo per registrare le cose. Usare uno standard permette di condividere dati in pochi secondi, ed impiegare il tempo in modo più fruttuoso stabiliendo il da farsi per aiutare gli studenti.

Come leggere la Standard Celeration Chart

Ogni linea verticale del grafico rappresenta un giorno, il grafico è diviso in 20 settimane, con le linee più spesse che rappresentano le domeniche. C’è spazio per registrare 140 giorni di dati

La scala verticale dove spazi verticali miusrano moltiplicazioni  uguali, comprende 6 cicli x10. Qui, si possono registrare valori compresi tra 1 volta al giorno e 1000 volte al minuto. In questo modo si possono contenere dati estremamente variabili.

 

Gli eventi registrati possono cambiare (aumentando o diminuendo) o restare uguali. 

Per rendere meglio leggibili le variazioni si tracciano delle linee (le cosidetta lineee di celerazione) che permettono una visione immediata del fenomeno che si sta descrivendo.

Per informazioni: info@tagteachitalia.com