TAGteach e Dog Obedience: Fluenza.

Recentemente ho iniziato, con un gruppo di amici a fare delle piccole classi di Obedience. Tra le varie cose cui lavoriamo, ci stiamo focalizzando sugli esercizi di controllo: i cambi di posizione del cane. Per chi non fosse pratico di Obedience: durante gli esercizi di controllo al cane viene chiesto di cambiare la sua postura; da in piedi, deve, per esempio mettersi seduto. In tutto, abbiamo sei diversi comportamenti che il cane deve esibire, senza incertezze e in velocità. Ovviamente la controparte vuole che noi conduttori siamo in grado di ricordare i diversi segnali. Durante la gara il giudice si piazza dietro al cane e con dei cartelli indica al conduttore il comportamento da segnalare al cane. Il conduttore deve leggere il cartello e segnalare al cane, velocemente il comportamento. Per riuscire in questo compito, dare i segnali al cane, dobbiamo acquisire Fluenza.

 

Cos’è la Fluenza?

Innanzitutto il consiglio è quello di andare a dare un occhiata al sito di Carl Binder: www.fluency.org. Ci sono molti articoli dedicati all’argomento. In breve: fluenza è la capacità di sapere fare qualcosa presto e bene. Tutti sappiamo riconoscere una persona che parla fluentemente Inglese. Sappiamo anche riconoscere le performances esaltanti di grandi artisti che nel loro campo hanno raggiunto una fluenza d’esecuzione: come dimenticare l’assolo finale di chitarra di Mark Knopfler in Sultan of swing?      

(http://www.youtube.com/watch?v=8Pa9x9fZBtY&ob=av2e)  

Questo è “avere fluenza”. E noi? Siamo fluenti in qualcosa? Certo che sì! Siamo fluenti nel guidare la macchina, andare in bicicletta, nuotare, saper leggere e scrivere, saper far di conto etc etc. Cosa hanno in comune queste attività? Sono azioni che abbiamo potuto esercitare molte volte e molto velocemente: Quanti di noi, passando da una macchina ad un’altra hanno problemi con le marce? Quanti non riescono a fare a mente dei semplici calcoli (tipo le tabelline?). In questi compiti abbiamo potuto esercitare Fluenza. Secondo il Dr. Binder si parla di fluenza quando riusciamo ad eseguire un’azione per 80-100 volte al minuto senza sbagliare (quante lettere A possiamo scrivere in un minuto). Inoltre sono azioni che devono essere rinforzanti. Imparare a guidare la macchina è altamente rinforzante: posso uscire, caricare amici e, magari, portare a spasso la ragazza)

E qui veniamo a noi: fluenza va a braccetto con rinforzo. Se non è rinforzante un’azione non viene ripetuta 80-100 volte al minuto. Esercitando gli esercizi di Obedience esercitiamo fluenza nei nostri cani (Il Prof. Abrantes la chiama “memoria muscolare”). Abbiamo clicker e bocconi in mano e possiamo aiutare i cani ad essere fluenti sui movimenti. Utilizzando il Clicker possiamo rinforzare molto velocemente un comportamento (o una parte di esso). Il compito del conduttore è quello di dare segnali chiari e coerenti. Un segnale coerente è fondamentale. Per chi guida la macchina il semaforo o è verde (passo) o è rosso (sto fermo) o è giallo (rallento). Se ci capitasse un semaforo azzurro?

Per noi umani il compito di esercitare fluenza può essere svolto usando il TAGteach: piccole azioni ben quantificabili che possono essere selettivamente rinforzate (il suono del tagger E’ rinforzo). Ecco come si potrebbe, usando il TAGphrasing. Allenare la fluenza nei segnali da dare al cane durante una gara di Obedience.

LEZIONE: durante una gara di obedience è fondamentale avere precisione di comunicazione ad ogni segnale il cane deve saper riconoscere l’azione corrispondente. Il cane nei cambi di posizione esegue 6 diversi comportamenti: Ogni comportamento deve avere un segnale preciso.

POSIZIONE PARTENZA

POSIZIONE ARRIVO

IN PIEDI

TERRA

IN PIEDI

SEDUTO

SEDUTO

IN PIEDI

SEDUTO

TERRA

TERRA

SEDUTO

TERRA

IN PIEDI

DIREZIONE: iniziamo con il primo cambio di posizione: IN PIEDI TERRA. Due segnali: gestuale e verbale. Il segnale verbale è “LAY” (o quello che volete voi), il segnale gestuale è la mano destra aperta con il palmo rivolto verso il basso. La mano scende partendo dalla vita verso il ginocchio.

IL TAGPOINT è: palmo verso il basso.

Se fosse necessario dover fissare meglio la postura della mano (mano aperta con il palmo verso il basso, tenuto in orizzontale) si possono stabilire altrettanti TAGpoint.

In questo modo possiamo acquisire Fluenza: abbiamo a disposizione un Rinforzo immediato (il cane che esegue quanto gli viene chiesto) e un Rinforzo Ritardato (Vincere una gara) e la velocità di esecuzione: il TAGteach. Ancora il TAGteach permette di ripetere molte volte il compito senza compiere errori.

Tra i vari articoli del sito del dott. Binder questo è molto interessante:             http://www.fluency.org/Binder_Haughton_Bateman.pdf

 

Luca Canever