PEER TAGGING -TAGTEACH TRA COMPAGNI-

tradotto dal post originale: http://tagteach.blogspot.com/2009/03/basics-article-3.html

 

IlTAGteach (trad.: Insegnamento audio assistito) è un nuovo modo di insegnare utilizzando il rinforzo positivo abbinato con un marker sonoro -click- per identificare le prestazioni di successo. In articoli precedenti abbiamo parlato del TAGpoint, l'esatto momento, l'azione, o la posizione che l'insegnante mette in evidenza con un tag (il suono -click-) per dire all'allievo:"Sì, è questo!" e come associare il suono con un rinforzo tangibile. L'aspettopiù potente -e potenziante- del TAGteach proviene dalla consegna del tagger agli allievi.

"Il Tagging ti permette di essere l'insegnante e ci si sente bene ad aiutare i compagni di squadra fare di meglio", dice una cheerleader di 10 anni.

 

"Quando gli studenti si tagggano a vicenda imparano due volte e diventano insegnanti attenti e compassionevoli", ha dichiarato Theresa McKeon, coach di ginnaste di livello nazionale e pioniere del TAGteach.


Come può accadere che gli allievi possano imparare due volte quando taggano i compagni? In un primo momento fanno pratica ed imparano mentre vengono taggati. In un secondo momento, imparano quando controllano i TAGpoint e taggano i compagni; questa azione offre una prospettiva molto differente. Improvvisamente ciascuno è occupato -ed impara- anche se non è il suo turno. Tutti gli allievi ricevono lo stesso riscontro positivo, anche quelli che se ne stanno tranquillamente nella media e tendono a sfuggire all'occhio dell'allenatore. L'insegnante è libero di muoversi di gruppo in gurppo fornendo, dove necessario, suggerimenti. L'allievo che sta taggando spesso interiorizza i movimenti e a livello di subconscio fa lui stesso l'esercizio metre tagga il compagno.L'insegnante o allenatore può vedere subito se gli alievi hanno compreso il TAGpoint facendoli taggare un compagno. I più importanti benefici del peer tagging (taggare tra compagni) sono:

  • favorise l'empatia per gli altri,

  • dà la concreta oppportunita di concentrarsi sul positivo (ignorando gli errori);

  • fornisce un meccanismo per allontanarsi dall'insegnamento vecchio stile basato sulla rimprovero e castigo.

PEER TAGGING A COPPIE

Ci sono diverse configurazioni possibili per il peer tagging che possono essere utiizzate per ottenere il massimo da una sessione. Il più semplice di questi è taggare in coppia. Gli allievi lavorano con un partner e si alternano l'un l'altro taggando il TAGpoint introdotto dall'insegnante. Si scambiano di posto, dopo un limite di tempo prestabilito, che deve essere massimo di tre minuti, o dopo che uno studente ha guadagnato cinque o dieci tag.
PEER TAGGING A SQUADRE

Alcuni tipi di esercizio sono facilmente adattabili all'introduzione del peer tagging. Ad esempio quando gli atleti sono divisi in squadre, disposti in fila e con una persona alla volta che esegue l'esercizio, mentre un altro compagno tagga. Un esempio può essere eseguire il dribbling attraverso una serie di coni con il TAGponit “calcio con l'interno del piede”.L'intensità di questo esercizio può essere aumentata mettendo in competizione le due squadre per vedere chi guadagna più TAG.


PEER TAGGING DURANTE GLI ESERCIZI
Qualsiasi sport od esercizio può essere modificato per includere una configurazione di peer tagging. Basta, semplicemente, inserire una terza posizione attraverso la quale gli allievi ruotano, passando il tagger alla persone successiva quando le posizioni cambiano. Se ci sono giocatori infortunati possono partecipare anche loro, rimanendo coinvolti durante l'allenamento in sessioni di peer tagging.

PEER TAGGING CON GRUPPI ETEREOGENEI

Gruppi di allievi di differenti età e livello di abilità possono lavorare insiame, taggandosi a vicenda. Nel momento in cui il TAGpoint viene ben definito perfino i ragazzi più giovani o quelli con deficit di apprendimento, possono vedere le risposte, le azioni o le posizioni e taggarle. Date ai ragazzi più giovani TAGpoints che sono facili da raggiungere, o che richiedono meno TAG per loro rispetto ai compagni più grandi per poter essere scambiati con un rinforzo tangibile. Assegnate TAGpoints che si basino sull'abilità, in modo tale che tutti gli allievi si possano divertire aiutandosi a vicenda a migliorare. Potreste rimanere sorpresi nel vedere l'impatto del peer tagging nelle relazioni tra compagni, nel momento in cui critiche e competizione si trasformano in cooperazione e rinforzo positivo.

 

Vi inviatiamo a visitare il blogspot sul sito www.tagteach.com per poter conoscere le esperienze di altre persone che hanno applicato il TAGteach in svariate discipline.

 

ENGLISH VERSION