Vi siete mai trovati nei panni di chi propone una cosa nuova, cercando d’introdurla in un gruppo di persone? Come è stata l’esperienza? Di solito si fa fatica all’inizio, poi le cose sembrano sbloccarsi da sole (o non possono sbloccarsi affatto). Io la sto sperimentando costantemente… Karen Pryor ha scritto questo articolo illuminante, sui processi e sulle cose che possono accadere. Essere Innovatori dovrebbe essere un obiettivo costante della nostra vita; solo in questo modo potremmo “lasciare il segno”. Karen, da gentile persona qual è, mi ha permesso di tradurre il suo articolo e di pubblicarlo sul sito del TAGteach Italia. Il merito del lavoro è suo, mentre, come sempre, gli errori di traduzione sono miei.

LA FATICA DELL'INNOVATORE

di KAREN PRYOR

 

E così sei diventato un clicker trainer! Naturalmente sei molto eccitato. Desideri con tutte le tue forze che le persone intorno a te smettano di usare la punizione come base del proprio metodo e che, invece, inizino a cliccare. Così porti il clicker al tuo centro cinofilo o a scuola, o dovunque pensi di utilizzarlo. E indovina un po'? Non solo la gente non cambia, ma si arrabbia con te.

Cosa fare ora? Ecco i suggerimenti che darebbe un biologo al processo di cambiare le cose. (...)
Quello che la gente fa quando si inizia a cambiare le cose (in ordine cronologico):

  • Ti ignora.
  • Fa finta di essere d'accordo, ma in realtà non fa nulla.
  • Ti respinge, mettendoti i bastoni fra le ruote.
  • Ti attacca apertamente (la fase più pericolosa, ma è anche un segno che il cambiamento sta iniziando a prendere piede).
  • Inizia ad assimilare.
  • Iniziano ad usarlo.
  • Si prende il merito.
  • Inizia a fare proseliti.

Cosa la gente dice mentre inizia ad accettare il cambiamento:

  • "Questo potrebbe funzionare per te, ma non nel mio caso." (Assimilamento)
  • "Posso usarlo, ma non per qualcosa di importante." (Assimilamento e prime fasi di utilizzo)
  • "Alcuni dei miei possono usarlo, se ne sentono il bisogno." (Utilizzo)
  • "Oh sì, lo abbiamo fatto che per anni, è abbastanza valido." (Valorizzazione e prendersi il merito)"
  • Abbiamo messo a punto un programma veramente incredibile, dovresti provare!" (Prendersi il merito e fare proselitismo)


Come l’Innovatore può reagire efficacemente:

  • Quando ti ignorano, trova alleati e insisti.
  • Non lasciarti ingannare dalle parole. Trova alleati e insisti.
  • Contrasta la resistenza con la costanza. Aggira la resistenza e prova nuove strade.
  • La fase di attacco aperto è un momento delicato. La gente può venire licenziata, per esempio. Tieni un basso profilo, ma insisti. Non prendere l'attacco come personale, anche se si tratta –effettivamente- di unattacco personale. L'attacco è informazione che ti dice:

a) Stai ottenendo qualche risultato; il cambiamento sta avvenendo, causando l’aggressione, indotta dall’estinzione (del comportamento d’opposizone).

b) L'attaccante è spaventato. Diventa Empatico!

c) Il tuo aggressore crede ancora nell'efficacia della Punizione.


Assimilazione ed utilizzo: questa fase può durare un anno o più. Mantieni generosi tassi di rinforzo. Stanno prendendo il merito per la tua idea? Con tutti i mezzi lasciali fare, il tuo obiettivo è il cambiamento. Il credito è un rinforzo a basso costo e le persone che lo inseguono non ne hanno mai abbastanza. Danne via a secchiate! Stanno lanciando il cambiamento? Ottimo. Se ora desideri cambiare qualcos'altro, hai trovato nuovi alleati.


(http://www.clickertraining.com/node/157)

... a proposito d'innovare:

Io e Ted con Karen Pryor, Theresa McKeon e tagteachers da tutto il mondo
Io e Ted con Karen Pryor, Theresa McKeon e tagteachers da tutto il mondo

A inizio Marzo ho partecipato alla Clicker Expo di Stamford (dalle parti di New York). Prima, però, ho passato un paio di giorni in Massachussets in compagnia di Ted Desmasions, mio caro amico ed allenatore della squadra di Softball femminile al locale liceo. Ted, a sua volta TAGteacher, desidera introdurre il TAGteach alla sua squadra e mi ha chiesto di aiutarlo per un paio di lezioni. Insieme siamo passati attraverso le prime fasi descritte da Karen. Essere Innovatori è difficile, soprattutto se si ha a che fare con un gruppo di teenager (per di più femmine!). Quali sono state le reazioni? Alcune si sono sentite sminuite dal fatto di essere state trattate come un cane (negli USA il Clicker è piuttosto diffuso ed è bastato che una delle ragazze lo usasse con il proprio cane perché la notizia si diffondesse). A questo proposito vi suggerisco di leggere o ri-leggere questo articolo (clicca qui). Altre hanno visto il Marker come uno strumento che viene usato quando si ha sbagliato qualcosa. Hanno confessato a Ted di essersi sentite imbarazzate quando lui si è avvicinato con il marker in mano. Le ragazze hanno pensato: ”Eccolo che arriva con il Marker… chissà cosa ho sbagliato?” E questo è chiaramente il risultato di come insegniamo: focalizzandoci su quello che va male, piuttosto che rinforzare quello che va bene. Rinforzando i comportamenti, l’errore è semplicemente un’opportunità per migliorarsi e non un’occasione per sentirsi “in colpa”. Insomma, come descritto da Karen Ted ha trovato delle resistenze e dei “bastoni tra le ruote”. Come suggerito, quello che Ted dovrà fare sarà rimanere coerente e costante con la sua idea finchè non verrà accettata dalla squadra. I risultati verranno e ripagheranno tutti del dispendio di energie impiegate nel periodo di transizione.

Vi voglio raccontare ancora questo.

Nella seconda sessione abbiamo testato quanto le ragazze avevano praticato nel primo allenamento. Io mi sono piazzato su una postazione e a turno ho chiesto alle atlete di mostrarmi quello che avevano imparato il giorno precedente. La maggior parte delle ragazze si ricordava perfettamente la nuova posizione e, a quelle che avevano qualche sbavatura, sono bastati uno o due tag point per correggerle. Le reazioni stupite delle ragazze quando ricevevano i tag e la consapevolezza che ho visto nei loro sguardi, nel momento in cui hanno realizzato di essere rinforzate per aver fatto una cosa corretta, sono stati momenti impagabili.

Ted potrà avere bisogno di tempo per sormontare gli ostacoli, ma alla fine ci sarà qualcuno che dirà: "Abbiamo messo a punto un programma veramente incredibile, si dovrebbe provare.” ... 

 

Luca Canever